Salute e toner compatibili, facciamo il punto!

Salute e toner compatibili: ecco cosa c'è da sapere

Tutti noi che lavoriamo in ufficio passiamo più tempo al lavoro che con i nostri cari.

E ogni giorno ci sono mille impegni da affrontare, problemi da risolvere, scadenze da rispettare e ultimo – ma non per importanza – il budget di spesa da non sforare.

In questi ultimi anni la gestione dei costi dell’ufficio sta diventando sempre più complicata, con le tasse che aumentano sempre di più…. e i clienti che pagano sempre di meno.

Insomma siamo costretti a fare i salti mortali per far quadrare il tutto, ma riuscirci è un’impresa davvero ardua. Cerchiamo di risparmiare, di far attenzione alle uscite e di tagliare i costi il più possibile.

Se si potessero tagliare tasse e contributi e abbatterli fin quasi a farli scomparire…sarebbe un sogno. Purtroppo non è possibile farlo. Anche gli stipendi per i dipendenti incidono parecchio, ma non puoi tagliarli. Un po’ per cause legali, un po’ perché le persone in azienda sono fondamentali e sei ben contento di premiare il loro lavoro.

E allora proviamo a ridurre i costi della cancelleria, riutilizzando la carta, i dossier, le cartelline, ecc… oppure acquistandone di nuovi, ma scegliendo quelli non a marchio ed evitando tutto ciò che non è strettamente indispensabile.

Se mentre leggi stai annuendo, tranquillo, non te ne devi assolutamente vergognare!

E credimi siamo in tanti in queste condizioni (e non per colpa nostra…) – e dico siamo perché non ti nascondo che riguarda anche me. Siamo tutti oberati dagli innumerevoli costi che dobbiamo sostenere ogni giorno e che aumentano sempre di più.

Tuttavia…esistono costi aziendali che puoi ridurre dall’oggi al domani, senza compromettere l’operatività della tua azienda ma anzi, aumentandola.

Perché il budget per una cosa come i toner per stampanti incide in modo così rilevante sui costi di cancelleria dell’ufficio? Dev’essere per forza così?

Partiamo dal “perché”, poi vediamo se e come migliorare la situazione.

Di certo anche tu l’hai già potuto constatare…ti sarai accorto che se acquisti i toner a marchio – quelli imposti dalle case produttrici – dopo che ne hai cambiati 2-3 hai speso tanto quanto acquistare un’altra stampante (in questo articolo puoi leggere cosa è successo ad alcuni miei clienti).

Quindi magari avrai pensato di scegliere quelli compatibili, per poter spendere il meno possibile.

Hai scelto i toner compatibili per risparmiare? Fai molta attenzione!

Se è così ti auguro che ti trovi bene e non hai alcun tipo di problema, che le stampe escono perfette, riesci a fare il numero di copie previsto e che la tua stampante non stia soffrendo (perché poi saran dolori anche per te…).

E spero anche che la “relazione” tra la tua stampante e quei toner sia di quelle che durano per sempre, della serie “E vissero tutti felici e contenti …”.

Ma se si sceglie, per es., di sposare una donna che ha già avuto una decina di relazioni (tutte finite dopo poco tempo!)… forse è un po’ troppo pretendere che tutto fili liscio o no? Ci sarà un motivo – o forse più d’uno – se le cose non hanno funzionato con i partner precedenti, non trovi?

Perché va bene cercare di comprendersi e fare di tutto per venirsi incontro, ma quando si fa una scelta azzardata, ahimè, non si possono poi pretendere risultati eccellenti.

E in questo caso sicuramente quella donna non era molto affidabile, creava diversi problemi ai suoi partner e quindi la cosa non poteva funzionare…

…proprio così come non può filare tutto liscio se per la tua stampante scegli i toner compatibili. Certo magari lo fai per risparmiare, ma dovrai far fronte a un mucchio di seccature.

Quanto costano le conseguenze di una scelta affrettata.

Purtroppo lavorando abbiamo sempre mille cose a cui pensare e siamo sballottati da un problema all’altro. Quindi a volte è normale compiere delle scelte affrettate, perché ci manca proprio il tempo per fermarci a riflettere.

Solo che poi, quando subiamo le conseguenze delle nostre scelte azzardate è ovvio che ci lamentiamo...

Ed è vero soprattutto quando la scelta riguarda i toner compatibili che ti fanno stampe orribili, finiscono prima del previsto e ti rovinano la stampante.

Hai ragione a lamentarti e capisco benissimo la tua reazione – anche perché tu ci hai speso dei soldi!

Ma solo avendo prima le informazioni giuste (che puoi leggere di seguito) puoi stare tranquillo che non succederà più niente di tutto ciò.

E sai perché ti dico questo?

Devi sapere che la maggior parte dei toner compatibili in commercio sono di provenienza cinese e vengono prodotti in fabbriche dove gli operai sono costretti a lavorare in condizioni al limite della decenza e ricevono uno stipendio da fame.

Negli ultimi quindici anni sono aumentate le fabbriche che producono toner a basso costo e di conseguenza la concorrenza tra i produttori europei e quelli cinesi si è fatta sempre più agguerrita.

Come se non bastasse, anche in Europa si cerca di limitare il divario di prezzo per far fronte a questa concorrenza sleale.

Mentre i produttori europei devono rispettare le leggi relative alla sicurezza e alla conformità dei prodotti, i produttori cinesi invece utilizzano materiali di scarsa qualità e ignorano del tutto i minimi standard di sicurezza.

Per questo offrono i prezzi più bassi in assoluto. Così facendo costringono anche i produttori europei a tagliare i costi delle materie prime, ma ovvio che

materie prime più economiche = prodotti di scarso valore.

Qui puoi trovare una documentazione molto dettagliata in  merito:

https://www.suva.ch/it-CH/materiale/Sched-tematiche-factsheet/stampanti-laser-fotocopiatrici-e-toner-pericoli-per-la-salute/#uxlibrary-from-search

La Tua scelta dipende da quanto ci tieni alla Tua salute.

Ma tutto ciò naturalmente va a scapito della salute di chi utilizza i toner.

Faccio una premessa: di solito le emissioni delle stampanti sono ampiamente al di sotto dei valori limite prescritti.

Nonostante ciò è sempre bene prendere alcune precauzioni:

  • sistemare gli apparecchi in un locale ampio e ben ventilato, per evitare il ristagno delle polveri nell’ambiente
  • effettuare la sostituzione del toner con molta cautela, usando guanti monouso, per non venire a contatto con le polveri
  • prevedere una manutenzione e pulizia regolare delle macchine, per non permettere alle polveri di accumularsi all’interno
  • evitare di soffiare se ci sono perdite di toner in modo da non disperderle nell’ambiente
  • evitare di venire a contatto con le polveri e nel caso pulire con un panno umido o sciacquare le mani con acqua (non calda).

Inoltre, proprio in riferimento a queste precauzioni, ci tengo a precisare che:

– le polveri di toner, non solo fuoriescono dalle stampanti, ma in parte rimangono all’interno, quindi è buona norma provvedere ad una manutenzione ordinaria per evitare che a lungo andare possano danneggiare i vari componenti (ingranaggi e rulli)

– le perdite di toner (polverina) non si dovrebbero verificare; se succede significa che qualcosa non va nella cartuccia laser (toner)

– la sostituzione della cartuccia laser (toner) deve essere effettuata con molta cautela e senza movimenti bruschi e forzati, per non danneggiare qualche parte esterna che potrebbe rompersi e renderla inutilizzabile.

Prestando attenzione a quanto sopra specificato, puoi evitare sia di trovarti nella condizione di dover acquistare una nuova stampante sia di avvelenarti mentre sostituisci il toner.

E queste precauzioni valgono per tutti i toner che rispettano le norme di conformità e sicurezza.

Figurati cosa bisognerebbe fare per scongiurare i rischi derivanti da quelli compatibili …

… magari andare in ufficio con una tuta da astronauta o forse non è nemmeno sufficiente!

Toner compatibili: quanti rischi per te e per l’ambiente!

Tra l’altro hai mai notato (lo vedi soprattutto in controluce) che quando lanci alcune copie di seguito dalla stampante escono un sottile fumo e un odore poco gradevole?

Ecco si tratta di un gas, che deriva dall’effetto termico prodotto dalla stampante che, in fase di stampa, deve raggiungere temperature elevate per fissare (tramite il laser) la polvere di toner sul foglio.

Ti lascio immaginare se stai utilizzando un toner compatibile, magari cinese – che contiene sostanze dannose e assolutamente non a norma – che razza di porcherie stai respirando

Già nelle città in cui viviamo lo smog rende l’aria irrespirabile, se poi anche in ufficio dobbiamo respirare le polveri sottili di cui nemmeno ci rendiamo conto…

…e poi è ovvio che più stampanti ci sono, più il rischio cresce e sommando il tutto i danni alla salute aumentano enormemente.

Inoltre, a prescindere che tu ti preoccupi o meno delle tematiche ambientali,  devi sapere che i toner compatibili NON si possono recuperare e quindi creano un rifiuto.

E questo significa che hanno il peggior impatto ambientale, perché le emissioni di gas effetto-serra sono tra le più elevate rispetto a tutti gli altri tipi di cartucce toner commercializzate.

Quindi anche se non ci tieni, questa cosa crea comunque dei seri problemi all’ambiente che tu magari non consideri – perché hai già troppe cose a cui pensare e non te ne rendi conto – ma a lungo andare ne paghiamo le conseguenze tutti insieme, purtroppo.

Pensa che per fabbricare una cartuccia laser si impiega circa 1-2 litri di petrolio e oltre il 65%  vengono gettate dopo il primo utilizzo. Poterle recuperare e ricostruire (quindi rigenerarle) significa risparmiare preziose risorse naturali.

Ora, con tutte le informazioni che ti ho dato fin qui non voglio assolutamente creare del “terrorismo psicologico”, come si dice.

Non è affatto questa la mia intenzione.

Ciò che mi preme è che tu abbia le informazioni necessarie (che spesso vengono tenute nascoste) per valutare quali prodotti utilizzare per le tue stampe.

Inoltre può anche darsi che quelli che stai utilizzando pensi che siano toner rigenerati (perché chi te li ha venduti li ha “spacciati” per tali) e invece sono solo dei toner compatibili.

In effetti finora abbiamo parlato solo dei toner compatibili, ma non sono gli unici sul mercato… anzi sono i peggiori!

Toner compatibili e toner rigenerati: non sono tutti uguali.

A questo punto ti chiederai: “E come faccio ad accertarmi?”

Domanda più che legittima la tua!

Ti posso aiutare dicendoti che per essere toner rigenerati di qualità devono godere di due anni di garanzia e avere tutte le certificazioni ambientali e di sicurezza.

Cliccando qui puoi leggere in cosa consiste la Garanzia Assistenza Totale che copre i toner rigenerati che posso aiutarti ad avere per ottenere copie perfette e zero danni alle stampanti.

Invece, di garanzia e certificazioni sui toner compatibili NON ci trovi manco traccia… fidati!

Anzi, a dirtela tutta, devi sapere che quelli di provenienza cinese NON dovrebbero nemmeno entrare in Italia, in quanto NON hanno i requisiti minimi di sicurezza richiesti dalla normativa vigente nel nostro Paese.

E per ovviare a ciò spesso succede che vengono “contraffatti” – ti sarà già capitato di sentire al tg o di leggere sui quotidiani di sequestri di ingenti quantitativi di toner illegali.

Quindi il rischio è che ti rendi conto dei danni che possono creare (alla tua salute e alla tua stampante) solo quando ormai li stai utilizzando.

Perciò l’unico modo che hai per salvaguardarti è stare il più lontano possibile da questi toner pericolosi e quindi, per stare tranquillo, puoi scegliere quelli rigenerati che godono delle certificazioni ambientali e di sicurezza.

Inoltre anche  il prezzo troppo basso deve farti capire che si tratta di un toner compatibile. Puoi fare tu stesso un confronto tramite una semplice ricerca su Internet.

Quando c’è “troppo risparmio” il rischio è sempre quello di dover poi pagare care le conseguenze (che saranno molto più costose del finto risparmio ottenuto).

A questo proposito puoi leggere questo articolo per scoprire la verità celata dietro ai toner che costano pochissimo.

Ricapitolando: se fino ad ora non avevi ancora provato ad utilizzare i toner compatibili ora hai le informazioni necessarie per decidere SE farlo.

E ti dico anche che, nella mia carriera ormai ventennale, non ho mai sentito nessuno – tra coloro che poi sono diventati miei clienti – che prima di incontrare me aveva utilizzato i toner compatibili senza riscontrare problemi.

Anzi, si sono rivolti a me proprio per dire basta a tutti i problemi che creavano… e sai perché ti dico questo?

Perché nella stragrande maggioranza dei casi i toner compatibili:

  • hanno una durata inferiore rispetto a quanto previsto dalle case produttrici, avendo all’interno una minore quantità di toner (polvere);
  • sono costruiti con materie prime di scarsa qualità
  • perdono polvere all’interno della stampante
  • rovinano gli ingranaggi e le parti interne della macchina
  • macchiano i fogli oppure stampano a strisce.

I restanti danni a te (e a chi lavora con te in ufficio) e all’ambiente te li ho ampiamente descritti sopra.

E’ chiaro quanto rischi ad utilizzare i toner compatibili che non hanno le certificazioni di sicurezza. E per quanto puoi prendere precauzioni,  sei costretto a respirare le polveri tossiche che emettono e che ti causano seri problemi di salute.

Se quindi hai compreso che i toner compatibili sono tutt’altro che la scelta migliore……allora ti consiglio di usare i toner rigenerati per la tua stampante, i veri toner rigenerati, quelli garantiti due anni e con le certificazioni ambientali e di sicurezza.

Con i toner rigenerati potrai avere:

  • durata e qualità pari a quelle previste dalle case madri
  • prodotti con materie prime testate, controllate e garantite
  • nessuna perdita di toner all’interno della stampante
  • nessun danno agli ingranaggi e alle parti interne della macchina
  • copie perfette e non macchiate.

Ed inoltre avrai la certezza e la tranquillità di non respirare sostanze tossiche mentre lavori nel tuo ufficio.

Ora pensaci bene.

E’ davvero così importante risparmiare con i toner compatibili sapendo quali sono i rischi per la tua salute?

Porteresti del pane in tavola ai tuoi figli se sapessi che fosse velenoso, solo perché puoi risparmiare? Penso proprio di no.

Quindi, tornando al discorso dei toner, se non credi a quello che ti ho detto finora puoi fare una prova: vedere per es. quanto tempo impiegano i toner compatibili a distruggerti la stampante…

…ma penso proprio che non ti interessi fare un test del genere.

E allora non ti resta che fidarti di quello che ti ho detto sopra e provare i toner rigenerati certificati e coperti dalla Garanzia Assistenza Totale per ben due anni.

Non devi far altro che inserire i tuoi dati nel form che trovi in basso ed io ti contatterò prima che tu possa gettare altri soldi in toner che creano danni alla tua salute.

Buon lavoro!

 

Paola Occelli

di Prontotoner.com

Scegli il tuo toner

Passa ora allo shop e scegli tra decine di toner di qualità per la tua stampante.


PER QUALSIASI INFORMAZIONE SCRIVIMI UNA MAIL


* Acconsento al trattamento dei miei dati (Leggi la Privacy Policy)

error: Content is protected !!