CHI SONO

Mi chiamo Paola Occelli e mi occupo di toner rigenerati da ben 20 anni.

Se ancora non mi conosci, ti dico brevemente che ho scelto quest’attività dopo 11 anni di lavoro dipendente come impiegata commerciale. Il mio lavoro mi piaceva ed ero ben retribuita.

Ma non ero completamente soddisfatta, mi mancava qualcosa, in sostanza non era quello che volevo fare. Dentro di me sentivo la necessità di svolgere un’attività che avesse a che fare con il rispetto dell’ambiente.

Fin da ragazzina sono sempre stata molto attenta in casa a separare correttamente i rifiuti, a riciclare il più possibile, insomma a evitare sprechi inutili.

Da quando sono entrata nel mondo del lavoro, svolgendo la mia attività in un ufficio, mi sono resa conto sempre di più di quanti rifiuti erano prodotti ogni giorno (pensando poi alle grandi realtà…).

Ci tenevo quindi a fare qualcosa – per quanto possibile – in modo da evitare così tanti sprechi e per aiutare l’ambiente.

Leggendo una rivista che proponeva nuove attività, ho scoperto la rigenerazione dei toner e ho voluto approfondire l’argomento che ritenevo interessante. Mi aveva colpito davvero molto ed era diventato un pensiero continuo.

Ho iniziato a informarmi, ho preso contatti con alcune aziende, le ho visitate per capire meglio come funzionava. Sono rimasta molto entusiasta e ho capito che era proprio quello che faceva per me: finalmente avevo trovato ciò che poteva soddisfare le mie esigenze!

Inoltre in quel periodo, ormai trentenne, nutrivo il desiderio di diventare madre e quindi, più che mai, era forte dentro di me il bisogno di creare – con il mio piccolo contributo – un futuro migliore.

Purtroppo però avevo contro i miei famigliari (secondo loro non avrei mai dovuto lasciare un posto fisso…). Ma io sono sempre stata una persona molto determinata. Se voglio una cosa – se so che è quella giusta – faccio il possibile per realizzarla, anche a costo di sacrifici e discussioni.

Così decisi di licenziarmi dal lavoro d’impiegata e di iniziare l’attività in cui credevo, quello che sentivo veramente di voler fare.

Dopo aver seguito dei corsi specializzati, ho quindi scelto di iniziare a lavorare nel settore dei toner rigenerati: con il recupero dei toner esausti, come ben sai, si evita di produrre un rifiuto. Inoltre si riutilizzano molti componenti che possono essere utili per altri scopi.

I primi tempi, ingenuamente, pensavo che tutti lavorassero in maniera corretta e onesta, ma ho dovuto ben presto ricredermi.

Ti spiego il perché.

Mi capitava di visitare nuovi clienti e chi aveva già provato i toner rigenerati di altri fornitori, si lamentava della scarsa durata, oltre che della qualità piuttosto scadente. Addirittura alcuni avevano subito danni notevoli, tanto da essere costretti ad acquistare nuove stampanti.

Spiegavo loro che i toner vengono “rigenerati” e non “ricaricati”: i vari elementi presenti all’interno della cartuccia laser (toner) si usurano con l’utilizzo e quindi devono essere sostituiti ogni volta. In questo modo la cartuccia è praticamente “nuova”.

Se vuoi saperne di più leggi qui la procedura di lavorazione e le condizioni di garanzia.

Insomma ho scoperto, a mie spese, che la maggior parte dei toner in commercio non erano rigenerati ma bensì “ricaricati”, cioè in pratica erano solo riempiti di toner (polverina nera o a colori). Non venivano quindi sostituite le varie parti che fanno funzionare la cartuccia laser.

E così, nel corso degli anni della mia attività, ho dovuto assistere al proliferare di una massa di rigeneratori o presunti tali (“importatori di toner cinesi”, per capirsi), attirati dal guadagno facile.

Le cartucce laser vendute a prezzi irrisori attiravano i clienti, ma duravano poco e creavano danni. Il problema grosso è che il metodo di lavoro di quei presunti rigeneratori ha rovinato il mercato, poiché la rigenerazione è stata associata a pessima qualità e scarsa durata.

E purtroppo questa situazione non cambia, nemmeno a distanza di anni e ogni giorno incontro o entro in contatto con clienti che sono stati delusi dai toner “truffa”.

E’ capitato anche a te, come quei clienti, di vivere delle situazioni così sgradevoli?

Se sì, immagino come ti sarai sentito frustrato e ovviamente avrai tirato le stesse conclusioni di quei clienti. Ti assicuro che ti comprendo, io avrei fatto lo stesso.

Non è colpa tua, non sei tu che hai scelto quelle situazioni, ne avresti volentieri fatto a meno, sicuro. E’ solo che non hai avuto i giusti consigli per evitarle, tutto qui e non è poco, credimi!

Purtroppo un gran numero di clienti che hanno provato quel tipo di toner “ricaricati”, non ne vuole più sapere di provare i toner rigenerati, per loro sono tutti uguali.

Ti assicuro che più volte mi sono messa nei loro panni e come dargli torto, dopo che si erano trovati l’ufficio “imbiancato” di nero dal toner schizzato ovunque, o stampanti completamente fuori uso?

In vent’anni di attività mai nessun mio cliente ha dovuto subire delle situazioni del genere; lavoro con un fornitore affidabile, serio e preciso. Per questo ti posso dare due anni di garanzia sui toner e le certificazioni ambientali e di sicurezza.

Ormai hai capito la differenza enorme che esiste tra i toner rigenerati e quelli dei fornitori di toner “ricaricati”.

Differenza che ti permette:

– di non aver più toner che si esauriscono troppo in fretta

– di non vedere più perdite e macchie di toner sui fogli

– di non sentire più ingranaggi rumorosi.

Quindi se ora hai deciso di dire basta a tutti i problemi causati dai toner “ricaricati”, affidandoti ai toner rigenerati puoi finalmente lavorare e stampare senza problemi, evitare danni alle stampanti e spreco di soldi.

Ci tengo ancora a dirti che m’impegno ogni giorno per dare un servizio completo al cliente, fin da prima dell’acquisto della stampante (consigliando la più adatta alle proprie esigenze) e anche e soprattutto assistenza post-vendita.

Cliccando qui puoi leggere cosa dicono i miei clienti.

Devi sapere che sono una persona molto precisa, anche pignola e voglio che tutto funzioni sempre alla perfezione; mi preme fornirti prezzi sempre aggiornati e farti conoscere il numero di copie dei toner.

Ho deciso di creare questo blog per farmi conoscere meglio e per fornirti il maggior numero d’informazioni riguardanti il mondo della rigenerazione dei toner.

Leggendolo puoi trovare le risposte ai tuoi dubbi – e a quelli che ti hanno instillato altre persone – relativi al mondo dei toner rigenerati.

Potrai capire perché non sempre i tecnici hanno ragione a fare “terrorismo psicologico”.

Scoprirai per quali motivi è fondamentale informarsi prima di acquistare una stampante.

 Ti svelerò come dire basta allo spreco di soldi in toner con prezzi esagerati o che durano pochissimo.

Non parlo solo di qualità e caratteristiche del prodotto.

Mi preme principalmente fare un po’ di chiarezza sui mille falsi miti che ruotano intorno a questo settore.

Se vuoi seguirmi nel mio viaggio sei il benvenuto!

 

Paola Occelli

P.s  – puoi cominciare cliccando qui per ottenere il report che ti rivela “I 6 step per evitare lo stress da stampante” e poter finalmente lavorare nel tuo ufficio senza problemi e con serenità, risparmiando denaro.